Salve a tutti! Finalmente trovo un po’ di tempo e soprattutto … la voglia! Per spiegarvi come abbiamo confezionato l’esterno delle bomboniere.

esterno bomboniera

Come vi avevo anticipato nel post precedente, per la confezione della scatola, disponevamo di:

  • nastro color arancio alto 4 cm.;
  • nastrino dorato di organza;
  • nastro decorativo a foglie gialle;
  • mazzetti di girasoli;
  • apine in legno;
  • bustine trasparenti per confetti;
  • sacchetti raso/organza dello stesso punto di arancio del nastro;
  • bigliettini degli sposi

e ovviamente, dei confetti!
I ragazzi volevano che il nastro arancione chiudesse la scatola ricoprendone i due angoli opposti, e questo inizialmente mi ha creato dei problemi:

  1. perchè non lo sapevo fare;
  2. perchè il nastro così alto non si prestava facilmente allo scopo.

Così mi sono affidata alla rete e, interrogando il fido Google, ho cercato dei suggerimenti.
Con un po’ di fortuna ho trovato sul forum di matrimonio.com, un preziosissimo post pubblicato da Stefania di Milano (che ringrazio!), che spiega in modo particolarmente dettagliato, come confezionare una scatola per bomboniere, proprio con il nastro passato sugli angoli e, guarda il caso, anche dello stesso colore. C’e proprio tutto: dimensioni della scatola, metraggio del nastro, piccoli trucchi, ecc. Purtroppo il fiocco non era quello che volevano gli sposi! Già perchè un fiocco classico era troppo normale, a loro piaceva il fiocco piatto … ma io non sapevo neanche da che parte cominciare!
Le ricerche erano infruttuose, perchè trovavo solo foto di fiocchi piatti ma nessun tutorial – per questo, quando quella mattina del 10 maggio ho avuto l’illuminazione, ho deciso che l’avrei condivisa con voi, così qualche altra “sventurata” come me, avrebbe trovato la soluzione!

Mi sono imbattuta però, in un video alquanto utile – che vi lascio qui sotto – dove si vede la confezione di una scatolina dalla A alla Z e finalmente ho capito a cosa serve il nastrino di organza: a tenere insieme tutti gli elementi che adornano la scatola.
Nel nostro caso, il primo nodo stringe il fiocco, il secondo ferma il sacchetto dei confetti, il terzo blocca il mazzolino di fiori, il quarto l’apina, l’ultimo viene passato nel foro del bigliettino e chiude il giro con un fiocchetto.

Per una scatola da 17 x 11,5 cm. sono serviti:

  • 1 mt. di raso arancio alto 4 cm;
  • 50 cm. di nastro in organza;
  • 18 cm. di decorazione con foglie;
  • pistola per colla a caldo.

Dunque, io ho coperto con il nastro arancio, l’angolo in basso a destra e quello in alto a sinistra dove andava il fiocco piatto. Per realizzare il fiocco sono uscita sull’angolo sinistro con una coda alta 8 cm. (che sarà il passante) mentre la rimanenza – più lunga – rimasta sulla destra, servirà per creare le balze del fiocco. In questa posizione, ho annodato stretto il nastro di organza – in modo che rimanesse ben teso sui lati della scatola – tirando verso di me la coda corta, mentre con la coda più lunga ho fatto le balze. L’ho prima tirata tutta sulla mia sinistra, poi l’ho piegata verso destra, ripiegata su se stessa verso sinistra (1° balza lunga), quindi l’ho piegata una seconda volta verso destra – facendola più corta – e ripiegata sotto fermandola con un punto di colla.
Ho cosparso con pochissima colla – altrimenti fa il grumo e si vede – l’attaccatura della coda corta (passante) prima di ribaltarla sulle balze in posizione centrale e, con un altro punto di colla sul retro del passante, bloccarla. Ancora 3 piccoli punti di colla tra il fiocco e la scatola – sui 2 lati e al centro – per evitare che il fiocco si muovesse. Lo so che le spiegazioni testuali possono risultare poco chiare ma sono certa che le foto vi aiuteranno a capire meglio i passaggi!


Quindi ho completato con gli altri elementi: il sacchetto dei confetti, il mazzolino di girasoli, l’apina (il cui fil di ferro andava arrotolato su di uno stuzzicadenti per creare il ricciolo) e i bigliettini. Infine, 3 punti di colla per fissare la decorazione a foglie sull’angolo opposto al fiocco.

Ed ecco le bomboniere disposte a raggiera sul grande tavolo della sala di Villa Sassi.

13 giugno 2015 - le bomboniere esposte in sala

Passaparola ...Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

La tua opinione è importante per me, lascia un commento!