Dice il detto “ogni riccio un capriccio“, in realtà credo che ogni donna, non importa se riccia o liscia, sia un po’ capricciosa ed è proprio questa peculiarità che la rende irresistibile!
Non fa eccezione la mia nipotina Giulia, una bimba adorabile dalle movenze raffinate e l’indole determinata, che porta i capelli sciolti ad ogni costo, a cui dedico questo viaggio alla scoperta degli infiniti hairstyles che si possono adottare in questa stagione.
Già perchè d’estate, convivere con i nostri capelli diventa difficile, specie se sono di lunga o media misura: sciolti sono improponibili, legati “pesano”, raccolti scaldano … insomma ci vorrebbe una bacchetta magica per farli sparire!
Fortunatamente l’ampio assortimento di accessori per capelli e la gran quantità di tutorial disponibili in rete rendono tutto più facile.
Ormai fare acconciature arzigogolate, intrecci maestosi e code di cavallo (pony tails) originali non è più un privilegio di pochi.


Le coloratissime micro pinzette, ad esempio, sono utilissime per tenere a bada le frangette impertinenti, come potete vedere qui sotto. Pinzette frangetta

Una delle mie pettinature preferite è la coda di cavallo, tenuta insieme da un elastico trasparente (o del colore dei capelli) sul quale arrotolo una ciocca di capelli che blocco facendola passare sotto all’elastico con l’aiuto di un uncinetto.

Ma quando il caldo si fà rovente attorciglio i capelli in basso o sulla sommità del capo in uno chignon (bun) e mi sento libera!
Tuttavia ci sono almeno altri due metodi per fare uno chignon perfetto: l’hairagami e la tecnica della ciambella di spugna (o calzino ritorto), ben spiegato nel foto tutorial di Princess box, ideale per chi ha capelli lisci o poco voluminosi. In alternativa si può fare lo chignon a “banana” (french twist), acconciatura sobria ed elegante adatta a tutte le occasioni.

Poi ci sono le trecce, alla francese (french braid) e a spina di pesce (fish braid)

e ancora a spina di pesce (2° metodo)

Ci sono anche le proposte per ogni giorno della settimana …

… e tutte le acconciature possibili con i magic haircomb.

Invece su hairstyles tutorial scopriamo una fantastica acconciatura ottenuta montando un banana clip su una treccia alla francese.
Un altro ritrovato interessante sono i Bumpits che qui in Italia non sono ancora diffusi, salvo acquistarli su Internet, e servono a volumizzare la capigliatura senza ricorrere alla cotonatura.

Come usare i BumpitsParlando di decorazioni, ecco un’idea veloce e d’effetto che mi è balzata in testa per un’occasione importante: infilare un bottone in tono con l’abito, nelle forcine che avrei usato per lo chignon a banana.
Chignon banana decorato con bottoni

Ma se preferite realizzare qualcosa di permanente, qui trovate un foto tutorial per decorare le forcine (hairpins) mentre su Craft and Fun c’è un simpatico accessorio fatto con il riciclo creativo. Se invece volete farvi degli elastici di stoffa personalizzati (magari della stessa stoffa dell’abito) questo tutorial vi spiega come.
Infine, per le più ardite, su Diary of a mad crafter c’è un post che spiega come fare un bel taglio scalato in 5 minuti – metodo che ho testato personalmente e funziona!

 

Ringrazio gli autori dei blog qui menzionati e dei video tutorial incorporati nel post, per aver condiviso esperienze e creatività.

2 commenti su "Capelli e capricci".

  1. mily ha detto:

    ciao, hai una bellissima pagina web 🙂

La tua opinione è importante per me, lascia un commento!