Salve a tutti! Reduce da varie peripezie che mi hanno vista coinvolta in un attacco hacker che mi ha fatto perdere “più tempo che tempo”, forse finalmente riesco a dedicarmi nuovamente, e con rinnovata serenità a quello che mi piace di più: condividere esperienze.

Così, tra una scansione e un backup, mi sono ritagliata il tempo per accorciare le maniche alle camicie del mio maritino, che haimé, ha le braccine corte – ma non nel senso che pensate voi!!!

Anzi, al contrario Lui è generoso di natura, ma le sue braccia pare che non rispettino gli standard della confezione industriale. Perciò, da quando è ragazzo, ha dovuto adattarsi ad avere le maniche troppo lunghe e per ovviare al fastidio, stringere i polsini con un doppio bottone o indossare quegli orribili elastici che si infilano fino a metà manica per trattenere la lunghezza in eccesso. Fino a quando, un giorno ho deciso di risolvere il problema una volta per tutte … Ho preso una camicia, ne ho smontato il polsino e la rifinitura laterale (fessino) e mi sono “studiata” il modo di tagliar via la stoffa in più e ricostruire la manica esattamente com’era. Dopo qualche errore di percorso, l’esperimento ha funzionato! Ed è proprio di questo che vi voglio parlare oggi, nella speranza di facilitare la vita a tutti coloro che hanno lo stesso problema e vogliono provare a risolverlo senza dover ricorrere per forza ad un sarto. Tanto più che spesso e volentieri, anche i sarti di professione accorciano le maniche con il metodo abbreviato – vale a dire, staccando solo il polsino e tagliando la stoffa in più insieme al fessino, così lo spacco della manica si accorcia irreparabilmente perdendo in estetica e praticità.

Accorciare maniche

Bene, dopo questa lunga premessa, direi di metterci subito al lavoro. Vi invito quindi a seguirmi nella mia sartoria improvvisata!

Di cosa avremo bisogno
ago e filo da imbastire
filo in tinta
macchina da cucire
forbici
centimetro da sarto
gessetto colorato
un depliant pubblicitario!!!

Come fare
Innanzitutto prendiamo la misura della manica, meglio se con la camicia indosso, se ciò non è possibile, sovrapponiamola ad un’altra camicia che siamo sicuri sia della misura giusta. Attenzione però alle spalle, perchè se ad es. la camicia che prendiamo a modello ha le spalle più larghe, vuol dire che il giro manica scende un po’ sulla spalla e di conseguenza, a parità di lunghezza, la manica col giro sceso risulterà più lunga di quella che parte giusta dalla spalla.
Tenete anche conto che la misura che prenderemo non tiene conto del centimetro di stoffa pizzicato dentro al polsino, perciò, quando lo avremo staccato, la misura utile per tagliare dovrà partire dal punto in cui finiva il polsino. Mi spiego meglio. Se dobbiamo accorciare di 11 cm., dalla stoffa senza polsino dovremo misurare 11 – 1= 10 cm.
Staccato il polsino, procediamo a staccare il fessino che rifinisce il taglio della manica sul lato dell’asola. Nel caso che vi presento oggi, ho lavorato su una camicia di jeans che ha un insolito fessino – composto da un pezzo unico che rifinisce entrambi i lati dell’apertura – per certi versi più elaborato e completo dei soliti fessini da camicia.


Presa la misura, tagliamo la stoffa in eccesso, posizioniamo il fessino sulla manica per regolarci di quanto dev’essere profondo lo spacco e tagliamo. Adesso tutto il resto del lavoro sta nel ricostruire la manica com’era in origine, soltanto più corta.

Passiamo ad imbastire il fessino sui lati del taglio (aiutandoci con un depliant di carta infilato nella manica), poi consolidiamo con una bella cucitura a macchina.

Solo in questo particolare caso, dovremo cucire il fessino in due tempi: un primo passaggio a macchina per fissarne la base su un lato e un secondo passaggio per chiudere la pattina sopra alla prima cucitura (come potete vedere in foto).

Ora imbastiamo il polsino con l’accortezza di prevedere una pince in più, perchè accorciando la manica, essa risulterà più larga di prima. Per aiutarvi a tener fermo il polsino, vi consiglio di fissarlo con due punti dalla parte opposta a quella da cui partirete per fare l’intera cucitura. Le pinces dovranno essere speculari (come in foto).

Nel prossimo post, vi farò vedere passo passo, come accorciare le maniche di una camicia tradizionale che, vista questa, sarà ancora più facile!

La tua opinione è importante per me, lascia un commento!